Sestiere di Cannaregio

Volto Santo

Volto Santo si trova nel sestriere Cannaregio, e' il nome assolutamente particolare di un tipico campiello veneziano vicino al Casino' Municipale. Secondo l'antica leggenda di Leobino, il Volto Santo e' stato scolpito da Nicodemo, menzionato nel Vangelo di Giovanni, dopo la resurrezione e l'ascensione del Cristo. Il compito di effettuare questa scultura era stato dato a lui perche' si voleva creare un crocifisso che avesse il vero volto di Gesu', e si pensava che Nicodemo fosse uno dei pochi che era in grado di scolpire un'opera cosi' importante. Con il legno e con lo scalpello, aiutato piu' dalla grazia divina che dall'arte sua, scolpi' il busto del Volto Santo. La sera, stanco, si addorment˛, lasciando da scolpire la testa; al suo risveglio il crocifisso era completato poiche' gli angeli durante la notte avevano lavorato per lui. Durante il periodo delle persecuzioni Nicodemo, ormai in punto di morte, affid˛ questa scultura a Isacaar, il quale la nascose nel sotterraneo di una grotta attigua alla casa di Seleucio per evitare che venisse danneggiato o rubato dai giudei. Dopo Isacaar di generazione in generazione il Volto Santo fu sempre oggetto di venerazione, fino a quando il Vescovo Gualfredo lo ritrov˛ all'interno della grotta e decise di porlo dentro una nave adornata di molti ceri e lampade accese. Lo ricopri' di bitume, affidandolo alla Provvidenza e sperando che raggiungesse un paese dove molti popoli sarebbero accorsi per venerarlo. La nave miracolosa senza vele e opera umana arrivo' al porto di Luni. Nel frattempo, una notte, un angelo apparve al Vescovo Giovanni di Lucca, dicendogli che doveva recarsi al Porto di Luni assieme ai suoi fratelli perche' li' avrebbe trovato una scultura molto importante raffigurante il vero Cristo in croce. Il Vescovo Giovanni, insieme al Clero e al popolo, si affretto' a raggiungere il porto di Luni. La barca, inizialmente spinta dalle onde, andava verso i Lunesi, ma poi per la potenza divina si reco' verso i Lucchesi e da essi si fece prendere. I Lunesi, non essendo favorevoli al fatto che il Crocifisso si recasse a Lucca, diedero inizio ad una contesa, che termino' con la decisione del Vescovo Giovanni di donare loro un'ampolla vitrea piena di sangue di Cristo. Il crocifisso ligneo, raffigurante il Volto Santo, e' la statua-reliquario venerata a Lucca, che si trova dinanzi al quarto altare della navata sinistra della cattedrale di San Martino




























direzione Strada Nova