Sestiere CASTELLO

Casseleria

Calle cosi denominata perche' in essa vi erano varie botteghe di stipettai. Gli stipettai fabbricavano in particolare le casse per custodire il corredo delle spose. Avevano Schola presso la chiesa di S.ta Maria Formosa. Un episodio a meta' tra storia e leggenda narra che il 31 gennaio 942 si stava celebrando un matrimonio collettivo nella Chiesa di San Pietro di Castello, all'epoca la sede vescovile di Venezia, quando irruppero i pirati narentani che rapirono le 12 spose e le loro doti. Allora i veneziani, in particolare i "casseleri" che furono i primi ad accorrere, guidati dal doge Pietro Candiano III, inseguirono fino a Caorle i pirati e li uccisero tutti, riportando a casa sane e salve le 12 "Marie".














direzione Sotoportego e Corte dei frutarioli




































direzione Calle al ponte de l'anzolo