Sestiere di San Polo

Calle de la rafineria

In questo luogo nel 1713 si trovava un laboratorio per raffinare lo zucchero di proprietā di Franco Astori. Le calli che formano il complesso tessuto viabile di Venezia sono circa tremila. Le piu' strette sono: calle Varisco (a Canaregio, tra campo San Canciano e il campiello della Madonna) larga cinquantatre centimetri; calle dell'Occhio grosso (Castello) cinquantotto centimetri; Calle della Raffineria (San Cassian) cinquantanove centimetri; calle Stretta (campiello Albrizzi) sessantacinque centimetri; calle de Ca' Zuste (Santa Croce) sessantasette centimetri e mezzo. Tra i portici piu' bassi vi sono: Ca' Balbi (in calle della Verona); degli Squelini (rio Marin); del Forno (fondamente Zozzi); dell'Ospedaletto (San Vio). I ponti che collegano le isolette che formano Venezia sono 429 tra grandi e piccoli. Ognuno di essi permette il transito delle barche anche se qualcuno con difficoltā, forse l'unico che vieta il passaggio ai natanti č quello dietro al teatro la Fenice che attraversa rio Memo o della Verona.





















Rio Tera' de le Carampane